Arredamento minimal, idee e colori per la tua casa

Enrico Evangelisti on 08/05/2017

Arredamento minimal

Lo stile minimal si presenta come una parola d’ordine emergente in interior design, quindi come la tendenza che più caratterizzerà ogni stanza della nostra preziosa abitazione.

Le caratteristiche di questo stile vanno ricercate in una purezza di insieme immediatamente percepibile, dove la filosofia “less is more” spicca sulle decorazioni ridondanti e sull’introduzione di molti elementi all’interno della casa.

Arredare casa in stile minimal vuol dire scegliere una serie di mobili dal taglio netto, sobrio e pulito e dimenticarsi completamente degli accessori. O quasi. Minimal è sinonimo di essenziale, va da sé che le soluzioni per poter seguire questo standard stanno proprio nella selezione accurata e “minimale” di tutto ciò che compone una casa. È anche sinonimo di eleganza e di luce, per questo, il più delle volte, è il bianco, il colore più raffinato per eccellenza la vera, e spesso unica, base per una dimora contemporanea e chic. Qualità più che quantità. Lo stile minimal richiede mobili di un certo livello, non per forza seriosi ma assolutamente puliti e privi di fronzoli. Insomma, tutto ciò che è classico, barocco e decò va messo da parte, accantonato in cantina e fatto sparire per sempre.

Se inizialmente questo stile, introdotto durante gli anni Sessanta, è nato come ricerca di qualcosa di molto rigoroso e severo, col tempo è divenuto una vera e propria corrente artistica. Il tutto sta nella purezza delle linee, delle forme e del colore. In casa c’è libertà, ovvero ogni spazio è libero da ingombri di ogni genere. Le superfici sono sgombre, le credenze non fanno spazio a souvenir e il tutto ha un carattere molto grafico ed essenziale. Lo stesso vale anche per la cucina, che avrà fornelli ad induzione e cappa di design.

Con l’arredo in stile minimal, in ogni stanza, si ha sempre in mente la concezione di pulito. Proprio grazie all’attenta selezione dei complementi si unisce la funzionalità casalinga con la praticità della pulizia. Inoltre, la domotica è un elemento importante e caratterizzante in una casa simile. La scelta dei materiali è molto importante, perché in questi casi troviamo come protagonisti vetro, pietra, plastica e molti elementi di nuova generazione.

La disposizione degli arredi è decisamente fondamentale. Essi andranno a incorniciare la stanza, proprio come fanno le pareti. Al centro tutto dovrà essere vuoto, eccezion fatta per l’isola della cucina e per il tavolino da soggiorno, essenziale anch’esso.

Il bianco, come vi abbiamo già accennato, è il colore must per chi sceglie una casa dallo stile minimal. Ciò non toglie che potete optare anche per altre cromie, solitamente una sola da porre a contrasto con l’off white, come il nero, molto elegante, oppure alcuni toni pastello come il radiant orchid, verde lime, turchese o anche testa di moro. All’interno del nostro portfolio potrete vedere alcuni esempi di arredi in stile minimal.

Il soggiorno minimal

Può un soggiorno essere minimal e accogliente al tempo stesso? Certo che sì. Molti associano il termine minimal a una freddezza estetica e a una mancanza di accoglienza, eppure in realtà il minimalismo nell’arredamento non è necessariamente freddo come si potrebbe pensare

Le Basi del Soggiorno Minimal

I mobili chiave di un soggiorno sono sicuramente le sedute (dal divano alle poltrone), un tavolo basso per il caffè, uno spazio per la televisione e una zona per i libri, i vinili e tutto quello che è funzionale al rilassamento e piacevolezza intellettuale.

In un soggiorno minimal questi mobili assumo un significato particolare e vanno scelti con cura e con attenzione, in modo da dare immediatamente l’idea di pace e casa.

0 comments
Post a comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.