Coibentazione termica terrazzo: Come funziona

Enrico Evangelisti on 26/10/2017

La coibentazione termica del terrazzo è il primo passo per garantire comfort ed efficienza energetica ad una casa. L’isolamento infatti garantisce molti vantaggi, fra cui una minore dispersione di calore e un risparmio sulla bolletta dell’energia. Si tratta di un’operazione che, se svolta da professionisti affidabili, risulta molto semplice, con risultati immediati e duraturi nel tempo.

Coibentazione termica terrazzo

L’isolamento di un terrazzo può avvenire in vari modi. In ogni caso lo spessore dello strato isolante dipende dalla tipologia di balcone e dal clima della località in cui viene effettuato l’intervento.

  • Se l’altezza interna dei locali sottostanti risulta maggiore rispetto a quella consentita dal regolamento edilizio vigente, sarà necessario applicare uno strato di fibra di legno nell’intradosso del solaio. Realizzando così un intervento efficace, ma non invasivo.
  • In alternativa si potrà procedere dall’esterno, coibentando il terrazzo con dei pannelli di vetro cellulare che verranno poi protetti con uno strato impermeabilizzante a base di bitume, sul quale verrà in seguito applicato il rivestimento scelto. Questo materiale è l’ideale, perché risulta particolarmente resistente alla compressione e all’umidità.

Impermeabilizzazione e coibentazione termica terrazzo

In concomitanza con l’isolamento termico si può effettuare anche l’impermeabilizzazione. Questa operazione consente di evitare la formazione di infiltrazioni d’acqua che potrebbero provocare dei danni ai piani inferiori e alla struttura in generale. I punti critici del terrazzo sono soprattutto i raccordi fra i teli e le aperture di deflusso delle acque, in cui le variazioni termiche e igrometriche possono portare a fessurazioni. Il lavoro viene realizzato applicando prima della pavimentazione degli speciali manti sintetici spessi circa 10-15 mm, che hanno l’aspetto di guaine formate da teli in fibra di vetro bitumata sovrapposti. Quest’ultimi devono essere applicati non solo sulla soletta, ma anche al di sotto di tutti gli elementi della costruzione che sono solidali ad essa, primo fra tutti il parapetto.

0 comments
Post a comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.