Come arredare avendo poco spazio a disposizione

Enrico Evangelisti on 16/07/2017

Come arredare una stanza avendo poco spazio a disposizione

Per arredare una stanza piccola servono maggiori accorgimenti ed attenzioni, ma la regola principe rimane quella che è bene non saturare gli spazi utilizzando troppi mobili od oggetti, ma sceglierli con cura optando per quelli più funzionali ed esteticamente sobri. Seguendo i consigli giusti, si può trasformare uno spazio piccolo in una camera da letto confortevole. I colori adatti, gli arredi multifunzione, i complementi giusti, l’illuminazione corretta e l’ordine possono essere utilizzati come armi efficaci per raggiungere lo scopo!

Soluzioni salvaspazio per l’arredamento

Nella progettazione degli interni di una casa piccola è necessario essere intelligenti.

Le parole d’ordine sono ottimizzare l’arredo e trovare soluzioni multifunzione e salvaspazio. Via libera a mensole poste in alto sulle pareti, a letti con contenitore, a letti con cassettiere integrate, a quelli a castello o alle soluzioni a ponte, ai letti singoli sovrapposti e a quelli posizionati sopra agli armadi o a soppalco, ai letti a scomparsa che non lasciano traccia di sé piegandosi dentro ad un armadio o lasciando il posto alla scrivania. Scegliere armadi modulari che permettano una futura integrazione di componenti aggiuntivi, e anche a soluzioni angolari che sfruttano quegli spazi che generalmente rimangono inutilizzati.

Come scegliere i colori più adatti

Le varie tonalità e le differenti scelte cromatiche possono dare ad un ambiente un tocco particolare e agire anche sulla percezione dello spazio. I colori caldi come il rosso, il rosa, l’arancione e il giallo sono per esempio indicati per ravvivare una camera piccola e buia e renderla più accogliente.

Accostando poi le tinte è possibile correggere otticamente le dimensioni di un locale. Nel caso delle stanze piccole, si consiglia di optare per il bianco o per colori chiari come i toni pastello, in modo da sfruttare l’effetto ottico di questi colori che contribuiscono a far sembrare la stanza di dimensioni maggiori. Inoltre quando dovrete dipingere, potete giocare con l’altezza del soffitto e cercare di ampliare visivamente le dimensioni della stanza, dipingendo il soffitto di un colore più chiaro di quello delle pareti.

Come arredare un monolocale

Vivere in spazi stretti ha le sue sfide e sicuramente bisognerà sfruttare tutti gli spazi utili e le altezze disponibili. Inoltre bisognerà organizzarsi al meglio,  per rendere lo spazio funzionale secondo quelle che sono le proprie esigenze.

Arredare monolocale da 20 30 mq

Appartamenti con metrature molto limitate sono ricorrenti in grossi centri abitati e spesso si trovano dei buchi da 20-30 metri quadri che però possono nascondere molte potenzialità da valorizzare con un po’ di ingegno.

Il monolocale dispone, in generale, dell’essenziale: un piccolo studiolo con una mini scrivania, un letto, un tavolo con due sedie, una zona relax (lettura), una cucina ed un bagno.

Il bianco è il colore predominante, l’unico capace di non togliere spazialità all’ambiente, anzi capace di conferire allo stesso una certa aurea di luminosità.

Insomma, per chi dispone di pochi metri quadri, niente paura! L’importante è saper pianificare con cura gli spazi, per renderli quanto più possibile vivibili e funzionali, senza tralasciare il gusto del bello. Il segreto è certamente quello di sfruttare ogni angolo ed ingegnarsi.

Ogni singolo spazio morto può essere impiegato per realizzare cassetti contenitori, guardaroba e librerie.

Tutto è stato apposto con il giusto gusto ed ogni elemento, nell’esito finale, contribuisce alla creazione di un ambiente bello da vedere e confortevole, da poter vivere da single o in coppia

0 comments
Post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.