Disegnare casa: riqualificazione energetica, come passare dalla classe G alla A

Enrico Evangelisti on 26/06/2018

La classe energetica di una casa è fondamentale ed è legata al benessere dei suoi abitanti e al valore dell’immobile. State pensando di disegnare casa nuovamente e volete passare dalla classe G  – ossia la più bassa – alla A? Ci sono alcuni modi per migliorare le prestazioni energetiche della vostra abitazione.

Per farlo non serve spendere troppo, ma è necessario un piccolo investimento che servirà anche in futuro, per ridurre i consumi e aumentare il valore economico dell’immobile. Per prima cosa è importante definire la classe e i consumi, in seguito sarà possibile realizzare degli interventi migliorativi.

Disegnare casa: la riqualificazione energetica dalla classe G alla A

disegnare casa

Il primo passo per passare dalla classe G alla A è quello di isolare l’edificio. Molto spesso infatti la bassa efficienza energetica è causata dall’usura o dalla scarsa qualità di solai, serramenti e pareti che non sono in grado di trattenere il calore. In questo caso è possibile cambiare le finestre, scegliendole di ultima generazione, inoltre si possono svolgere piccoli lavori di coibentazione su pareti e soffitti, migliorando anche la ventilazione per evitare la formazione di muffa.

Un altro aspetto da considerare per migliorare la classe energetica sono gli impianti. Se la caldaia è vecchia, le sue performance incideranno sull’efficienza energetica dell’intera casa. In questo caso sarebbe meglio sostituirla, scegliendo un modello di ultima generazione a condensazione, a gas oppure a biomassa. Per il raffreddamento dell’abitazione sono ottimi anche i pannelli radianti, che costano un po’ di più, ma garantiscono una minore dispersione. In alternativa si può puntare sul fotovoltaico o sul solare.

Infine un aiuto può arrivare dalla domotica energetica. Questo sistema consente di gestire tutti i sistemi della casa, controllando anche da remoto gli elettrodomestici, le luci, la temperatura e gli impianti di sicurezza. Si tratta di un’ottima soluzione per evitare inutili sprechi e per avere sempre sotto controllo la propria casa.

0 comments
Post a comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.