Giardino verticale, una moda che spopola non solo in città

Enrico Evangelisti on 10/06/2017

I giardini verticali, o “quadri viventi”, realizzati con piante di diverse specie, sono concepiti per rivestire pareti o interi edifici in esterno, oppure per creare meravigliose pareti e quadri viventi in interni, utilizzando tecnologie idonee e piante adatte al luogo. Nulla a che vedere con una qualsiasi pianta rampicante: i giardini verticali sono un innovativo sistema di pareti vegetali, che nasce da un sofisticato concept artistico e tecnologico. Le pareti verdi verticali sono una meraviglia di arte e vita vegetale, appagante per la vista e per il nostro stato d’animo, rinaturalizzando i muri e le superfici verticali indoor e outdoor.

Qualità dell’aria

La NASA da tempo effettua approfondite ricerche scientifiche sulla capacità delle piante di migliorare la qualità dell’aria. Gli studi sono stati portati avanti da altri prestigiosi istituti di ricerca: è emerso che alcune piante assorbono elementi inquinanti e ci regalano aria più pulita, ricca di ossigeno, anche negli spazi interni dove spesso la qualità dell’aria è persino peggiore di quella esterna. Il verde vivente, infatti, assorbe i più insidiosi fattori inquinanti che si trovano tra le mura domestiche, negli uffici e in altri ambienti indoor, come la formaldeide o le sostanze emanate da impianti di riscaldamento e climatizzazione. In questo modo il verde ci aiuta a prevenire e risolvere una serie di disturbi fisici tipici della Sick building syndrome (SBS), “sindrome dell’edificio malato”.

Isolamento acustico

 Grazie ai giardini verticali, anche l’inquinamento acustico viene ridotto, poiché le pareti verdi diminuiscono in modo naturale la riflessione del suono negli ambienti domestici, commerciali e nei luoghi di lavoro, riducendo lo stress provocato dai rumori fastidiosi che penetrano negli ambienti dove viviamo e lavoriamo. Il giardino verticale assorbe i rumori provenienti dall’esterno, che non colpiscono direttamente le pareti e vengono quindi percepiti meno negli spazi interni “protetti” dal verde verticale. Ove necessario e richiesto, nella parte posteriore della struttura portante possiamo installare speciali pannelli fonoassorbenti che garantiscano un ulteriore ed efficace isolamento acustico.

Cosa coltivare

In un giardino verticale è possibile coltivare una vasta scelta di piante di piccole dimensioni (max 20-25 cm di altezza), preferibilmente perenni e sempreverdi, per ridurre al minimo le necessità di sostituzione tipiche delle piante annuali e stagionali a ciclo breve. Grazie alle specie perenni e sempreverdi il giardino verticale sarà sempre in vegetazione, anche nella stagione invernale, senza mai perdere le sue qualità estetiche e vegetali. La preferenza andrà a specie con basse esigenze di manutenzione, che non richiedono potature o annaffiature frequenti. La scelta è vasta e varia, si possono avere moltissime diverse specie preferibilmente tappezzanti e con sviluppo prostrato, tra cui anche piante con fioriture e aromatiche ricche di profumo, per un effetto scenico e multisensoriale davvero stupefacente.

Come mantenerli

La manutenzione dei giardini è molto ridotta ma è un punto fondamentale, da non sottovalutare. Quello che serve è programmare con addetti ai lavori un piano di manutenzione specializzata a ciclo trimestrale, semestrale o annuale che comprende il sopralluogo di un tecnico specializzato, la pulizia e la potatura delle piante, eventuali trattamenti fitosanitari, il controllo e la pulizia dell’impianto di fertirrigazione e dei filtri, la sistemazione del tessuto/feltro di supporto eventualmente logorato. Il tecnico fornisce inoltre, al giardiniere di fiducia del committente, o al committente stesso se preferisce occuparsi direttamente del giardinaggio pratico “verticale”, tutte le informazioni necessarie per la manutenzione ordinaria e i controlli periodici.

L’orto verticale

Ideale in balcone e ovunque ci sia poco spazio, il giardino verticale può essere realizzato in molti modi, anche come orto per far crescere ortaggi e aromatiche proprio sul muro.

Verdure sulla parete

L’orto verticale è diventata una realtà facile e possibile in terrazzo o in giardino, utilizzando apposite fioriere da appendere al muro oppure sistemi di vasche a gradinata. Esistono vasi a pareti in plastica, concepiti appositamente per accogliere gli ortaggi nelle apposite “tasche” predisposte sulla facciata del contenitore. C’è anche chi utilizza vecchi pallet posti in verticale, nei quali collocare il terriccio. I pallet possono essere tenuti inclinati sia per favorire lo sviluppo delle piante, ben esposte al sole, sia per conservare saldamente il terriccio negli spazi fra le assi di legno.

Cosa coltivare?

Tra le verdure coltivabili in questi speciali contenitori ci sono bietole, lattughe, fragole, pomodorini e quasi tutte le erbe aromatiche. In autunno e inverno si possono piantare lattughe da taglio, valeriana, ravanelli, cavoli da foglia e in genere tutti gli ortaggi di piccola dimensione. L’orto verticale è perfetto anche per le aromatiche, che hanno bisogno di poca terra e sono molto adattabili e resistenti anche in condizioni di crescita imperfette.

I giardini verticali interni

Caratterizzano e decorano gli ambienti facendo da fondo scenografico all’interno di palazzi, reception, uffici, negozi e ristoranti. Stupiscono con il loro fascino e la loro importante resa estetica

Come realizzare una parete vegetale

Esistono moltissimi elementi con cui è possibile decorare una parete, dai classici quadri ad oggetti d’arte, da composizione fotografiche a moderne mensole componibili; ma cosa ne pensate di arricchire le pareti di casa vostra trasformandole in pareti verdi? È un trend decisamente modaiolo, molto estetico e che completerà il design delle stanze, o della zona outdoor, conferendo a tutta l’abitazione un’atmosfera davvero naturale: si tratta dei giardini verticali

Quando si parla di design ci si riferisce a tutto ciò che crea arredamento, che si tratti di ingombranti mobili o di piccole composizioni e semplici oggetti, che inseriti in un contesto in stile ne aumentano l’impatto visivo. E quando si parla di giardinaggio, i veri amanti della natura trovano sempre metodi alternativi ed originali per inserire un po’ di verde anche all’interno di casa, e per rivisitare gli spazi outdoor creando zone di grande valore estetico.

0 comments
Post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.