la Bioedilizia: un diverso e migliore modo di costruire

Enrico Evangelisti on 21/08/2017

Cos’è la Bioedilizia

Bio vuol dire vita ed è il valore intorno al quale crediamo debbano essere costruiti gli ambienti in cui vorremmo vivere. Una casa dovrebbe sempre rispettare determinate caratteristiche, non solo tecniche o strutturali, ma soprattutto deve soddisfare le nostre esigenze di benessere, deve farci stare bene, deve prendere in considerazione la qualità dell’ambiente che ci circonda e, soprattutto, deve essere sostenibile. Sostenibilità indica un “equilibrio fra il soddisfacimento delle esigenze presenti senza compromettere la possibilità delle future generazioni di sopperire alle proprie” (Rapporto Brundtland del 1987).

La continua ricerca di nuove tecnologie e materiali da costruzione più innovativi ci aiutano a non perdere mai di vista i nostri obiettivi primari.

Utilizzo di materiali naturali

Tutti i materiali che utilizziamo nella realizzazione delle case devono essere altamente selezionati e certificati. Esiste ad esempio un particolare cemento che assorbe l’inquinamento, presentato a Expo Milano 2015. Si chiama i.active Biodynamic, il materiale rappresenta il fiore all’occhiello della Italcementi ed è stato brevettato appositamente per il Palazzo Italia. È inoltre arrivato in finale agli European Inventor Award del 2014. Questo cemento ha capacità fotocataliche, la sua particolarità è di esser stato realizzato con il principio attivo TX Active, che permette l’assorbimento di alcune sostanze inquinanti presenti nell’aria che vengono trasformate in nitrati e dilavate poi dalla superficie grazie alla pioggia.

Dal punto di vista tecnico risulta fluido, quindi adatto per i tempi stretti di costruzione imposti da Expo 2015, ma molto resistente e durevole. Nel Palazzo Italia sono stati 750 i pannelli di questo materiale utilizzati. Grande la curiosità da parte dei professionisti del settore e grande l’entusiasmo di Carlo Pesenti, Consigliere Delegato di Italcementi, che ha raccontato come anche un materiale come il cemento possa garantire maggiore sostenibilità senza perdere in qualità estetica.

Risparmio energetico

Una casa costruita secondo determinati canoni e con materiali naturali porta ad avere diversi vantaggi: l’utilizzo di materiali isolanti e tecnologie innovative permettono di avere un risparmio nei consumi che si traduce in importi minori in bolletta già nel breve periodo (grazie a minori dispersioni di calore unite ad un corretto utilizzo di fonti rinnovabili) fino ad arrivare ad avere una casa a zero costi di gestione.

Impianti e tecnologia

Una casa ben fatta è completa se anche gli impianti vengono studiati e installati secondo le esigenze della casa e di chi la abita. Essenziali le fonti rinnovabili per fornire un aiuto “green” alla casa, cosi come un impianto a ventilazione controllata che aiuta a mantenere sana l’aria, oltre che un impianto elettrico progettato per la riduzione dell’inquinamento elettromagnetico.

Comfort dell’ambiente domestico e la sua salubrità.

Attraverso particolari materiali e sistemi (isolamenti acustici, deumidificazione, impiantistica domotica, temperature omogenee negli ambienti etc.) si riesce ad eliminare, ed in alcuni casi eliminare completamente l’indoor pollution che, per vari motivi (inalazione di resine o materiali sintetici, umidità dell’area troppo alta, muffe, allergeni ecc.) possono causare malessere generale, mal di testa, asma, allergie, insonnia ed altre patologie. Grazie ad alcuni oli ed estratti naturali è possibile vivere meglio, come ad esempio balsami di cera per il legno a base di cere d’api e terpeni di arancio, che nutrono a fondo e proteggono in modo completamente il legno.

Ristrutturare in bioedilizia

Ristruttura in bioedilizia un edificio già esistente è come riportare alla luce un antico tesoro, dandogli nuova forma, luce e colore. Una vecchia cascina, un appartamento dalla lunga storia, una casa anni Cinquanta: la bioedilizia può trasformare qualunque struttura nella casa dei tuoi sogni, senza porre limiti alla tua immaginazione.

Ristrutturare in bioedilizia ti permette di:

  • Ottenere un elevato risparmio energetico, riducendo al minimo l’impatto ambientale anche degli edifici più datati, grazie all’uso di materiali naturali e di fonti energetiche rinnovabili.
  • Riscoprire materie prime utilizzate da secoli, applicate oggi attraverso tecnologie innovative, in un incontro tra tradizione e modernità all’insegna dell’efficienza.
  • Recuperare edifici di grande valore culturale, come palazzi e case storiche, facendo incontrare il loro antico prestigio con il moderno comfort abitativo, nel rispetto delle indicazioni della sovrintendenza dei beni culturali.
  • Recuperare fino al 65% dell’investimento grazie alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie e per gli interventi di riqualificazione energetica.
  • Conoscere in anticipo l’efficienza energetica dell’edificio che vuoi ristrutturare. Grazie ad una simulazione e un dettagliato prospetto dei consumi, possiamo darti la certezza di una casa in bioedilizia in classe A o superiore, all’esatto costo preventivato.
0 comments
Post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.