La camera da letto

Enrico Evangelisti on 04/09/2017

La camera da letto è il luogo dove si trascorre mediamente 1/3 della propria giornata. Ecco perché è importante che i mobili siano realizzati con materiali di qualità, senza finiture e trattamenti che possano danneggiare la salute. Come il legno massello, di cui in Italia esiste una lunga tradizione artigiana.

Quando si devono acquistare nuovi arredi, conoscere meglio le caratteristiche del legno ci aiuta a fare un investimento più sicuro, anche a lungo termine, e non solo per l’appagamento estetico e la funzionalità, ma anche vantaggio della salute e del benessere. È utile sapere quindi che un mobile in legno massello nasce dal vero cuore del legno: della pianta viene selezionato solo il “durame” cioè la parte interna del tronco. Il legno è una materia prima di origine naturale, dunque al 100% ecologica, estremamente duttile e flessibile, resistente e di lunga durata. Calda e confortevole al tatto, è perfetta per vivere la casa in pieno relax, o dormire sonni più tranquilli respirando un’aria più pulita senza esalazioni nocive, come quelle create dalla presenza di formaldeide, sostanza tossica che in minima percentuale è però consentita dalla legge e presente in molte colle e vernici, anche di mobili.

Camera new classic: bianca, elegante e romantica

Stile intramontabile, colore modernissimo: la camera new classic veste bianco. Impreziosita da lavorazioni pregiate, come intagli e finiture madreperla.

Raffinata e preziosa, la camera new classic contemporanea privilegia il bianco, non nella sua versione “ottica” ma perlopiù in quella dalle nuance morbide del panna. Declinate in forme arrotondate, in genere valorizzate da finiture e dettagli pregiati, è contraddistinta da lavorazioni artigianali, realizzate proprio come una volta, per esempio intaglio e decorazioni foglia argento, che insieme a particolari raffinati come bottoni Swarovski per il capitonné o maniglie con elementi in argento concorrono a rendere l’ambiente elegante e curato, i cui dettagli assurgono al ruolo di veri protagonisti e catalizzatori d’attenzione.

Camera classica rivisitata. Per uno stile senza tempo

Eleganza, raffinatezza e fascino senza tempo: la camera classica, attualizzata nelle finiture, si rivela una scelta sempre attuale

Chic e intramontabile, l’arredo classico si contraddistingue per l’aspetto lussuoso delle forme sinuose e per l’eleganza delle finiture, per la cura artigianale e l’attenzione ai dettagli. Le linee raffinate del design e i motivi decorativi, realizzati con tecniche produttive tradizionali, trasformano l’atmosfera della stanza puntando ora sulle nuove finiture chiare dei laccati, in perfetto stile classico rivisitato, che dona all’ambiente uno stile contemporaneo.
 Elementi distintivi sono forme arrotondate, testate elaborate e dal design morbido, talvolta con imbottitura capitonné, intarsi a rilievo e decori preziosi che connotano anche complementi come specchiere e scrittoi, accentuando nella stanza un effetto sontuoso e retrò.

La tendenza attuale vede protagoniste soprattutto le tinte del bianco e dell’avorio, che donano profondità agli ambienti e trasmettono un piacevole senso di tranquillità. Più tradizionali nell’estetica invece le versioni in essenza, noce soprattutto, caratterizzate da intarsi e decorazioni a rilievo realizzati con metodi artigianali, come tramandato dai maestri ebanisti italiani.

Mobili e accessori salvaspazio per la camera da letto

Dal letto che contiene al pouf apribile con radio integrata fino al tavolino-lampada. 10 pezzi a doppia funzione, per la zona notte, che fanno risparmiare spazio.

La camera da letto è sempre più un ambiente da vivere anche durante il giorno per leggere, rilassarsi e, perché no, lavorare. Per questo motivo spesso è necessario sfruttare al meglio ogni centimetro a disposizione nella stanza scegliendo arredi salvaspazio. Per esempio il letto che nello stesso spazio assolve più funzioni: dotato di ampi cassetti estraibili nascosti sotto il piano-rete, consente di riporre coperte e lenzuola, oppure con testata alta, attrezzata con un’asta porta-abiti può dare vita a una mini cabina armadio. Anche alcuni modelli di lettino per il neonato con fasciatoio integrato sono pensati per ottimizzare lo spazio nella cameretta o nella stanza dei genitori. E poi ci sono una serie di arredi “ibridi”, multifunzione, che danno un interessante contributo a raggiungere lo scopo. Qualche esempio? Il pouf-contenitore che permette anche di ascoltare musica, il tavolino dotato di lampada incorporata che può essere usato come comodino, lo specchio a figura intera che nasconde uno scaffale in cui riporre libri, il baule verticale con un comodo specchio che può essere usato come toeletta in cui conservare bijoux e creme. E infine, dedicati a chi desidera avere a disposizione un mini studio, ci sono composizioni sospese con scrittoio e il mobiletto a ribalta che consente di nascondere tutto al suo interno quando si va a dormire.

Letti matrimoniali colorati

Rosso, giallo, blu, verde nelle diverse tonalità: il letto tessile si presta ad assumere l’aspetto che desideriamo.

Protagonista indiscusso della camera è in genere il letto e lo è ancora di più se si opta per un modello colorato nella versione imbottita che può essere declinata sia con forme morbide sia con linee più squadrate. Grande, con una testata importante, confortevole e pieno di cuscini, praticamente un sofà, oppure anche più minimale nei profili. Si può optare per una tinta intensa e accesa, in grado di focalizzare l’attenzione: dal rosso lacca al bluette passando per il giallo ocra. Il letto in una di queste tonalità risulta di grande impatto, scenografico, in grado di arredare l’ambiente anche da solo; perfetto per esempio nelle stanze con cabina armadio dove quindi è l’unico pezzo importante e non necessita di coordinare la propria finitura a quella per esempio del guardaroba. Oppure si può scegliere una sfumatura pastello, dal lilla all’azzurro passando per il crema, per dare vita ad un’atmosfera più soft, rilassante, dal fascino intramontabile. Il copriletto può avere la stessa tonalità del rivestimento se si vuole creare una macchia di colore uniforme; in alternativa se si preferisce spezzare l’uniformità cromatica e creare un mix di toni, in questo caso va valutata con molta attenzione la presenza di ulteriori tinte all’interno della camera per evitare un effetto scomposto, quasi di improvvisazione. Gli altri arredi saranno quindi bianchi per mettere in risalto il letto colorato oppure in gradazione per dare vita ad un’atmosfera più ricercata.

0 comments
Post a comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.