Piantina casa: come creare e arredare uno spazio coworking

Enrico Evangelisti on 14/02/2018

Il coworking è sempre più di moda, soprattutto nelle grandi città e grazie alla nascita di nuove professioni che offrono servizi via web. La piantina casa per un progetto di questo tipo deve essere studiata nei minimi dettagli e rispettare alcune regole fondamentali che consentiranno di lavorare meglio e ottimizzare gli spazi.

Piantina casa: realizzare uno spazio coworking

piantina casa

Lavorare insieme all’interno di un’ambiente comune, si rivela spesso una scelta vincente. Il coworking consente infatti di risparmiare e di ottimizzare le risorse, creando un’atmosfera distesa, serena e creativa. Chiunque può realizzarlo riunendo ad esempio le amiche, i colleghi che lavorano da casa oppure persone sconosciute che in questo modo possono interagire e aiutarsi a vicenda. L’importante è organizzare al meglio lo spazio studiando nei dettagli la piantina della casa.

Piantina casa: le regole per uno spazio coworking perfetto

piantina casa

  • I mobili – Per prima cosa è fondamentale trovare i mobili adatti, che dovranno essere di design, ma anche comodi e semplici da utilizzare. Potete optare sia per un tavolo grande, in cui lavorare uno accanto all’altro, oppure tanti tavoli piccoli.
  • Le postazioni – In ogni caso vi serviranno delle lampade da tavolo a led ultramoderne e delle poltrone ergonomiche. Ricordate che per essere comoda ogni postazione dovrebbe avere una grandezza pari a 90×60 centimetri.
  • L’angolo relax – L’area in cui si produce dovrà essere nettamente separata a quella relax. Potete crearne una sola, oppure diverse inserite all’interno della piantina. Qualche poltrona, una macchina per il caffè, un tavolino e – perché no – un’amaca basteranno.
  • La luce – Quando si lavora la luce naturale è fondamentale, per questo assicuratevi sempre che ce ne sia molta nel vostro spazio coworking. Puntate su ampie finestre che lascino passare i raggi del sole e che siano in grado di offrire un ottimo isolamento termico e acustico. Curate anche la qualità dell’aria e assicuratevi che ci sia sempre la giusta temperatura.
  • L’idea in più – Per rendere il lavoro più stimolante aggiungete alcuni elementi indispensabili, come le piante, che stimolano la concentrazione e allontanano lo stress, ma anche l’aromaterapia.
  • I colori – Infine non tralasciate i colori. Puntate su nuances dall’effetto relax come il verde, l’azzurro e ovviamente il bianco che ha la capacità di rendere gli ambienti più grandi.
0 comments
Post a comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.