Tendenze design 2017

Enrico Evangelisti on 30/05/2017

Le novità arredamento del nuovo anno:
ritornano gli ‘80, il vintage seduce, di moda lo stile tapestry, il coloniale e l’effetto materico.

Tra le tendenze design 2017 sono cinque i temi che si impongono da protagonisti: il ritorno agli Anni 80 rivisitati in chiave contemporanea significa laccati lucidi glossy e tanto colore, l’effetto materico esplora l’uso di materiali nobili con la texture stessa che diventa elemento decorativo su oggetti ma anche in interni d’autore, il tapestry, letteralmente tappezzeria, ruba alle passerelle tessuti damascati e passamanerie mentre il neo-coloniale ridisegna la paglia di Vienna e il vintage continua a sedurre, da vero evergreen del gusto.

Tra i trend del momento si spazia dal colore al multitasking, dal craft all’in & out: si tratta di altri quattro temi che dettano la tendenza oggi nel design di interni.

Da non dimenticare il colore Pantone 2017 appena nominato: è il Greenery, un verde mela-prato-kiwi, una tonalità rivitalizzante e fresca per un nuovo anno ricco di speranza.

Il design non ha i tempi sincopati della moda: i mood del 2016 sono attuali più che mai. Ecco gli stili da non perdere: il raw, quell’effetto grezzo e non finito che celebra la bellezza dell’imperfetto; il wild che si focalizza sulla matericità e i materiali naturali; il geometrico con i suoi giochi di linee rette e curve; la marmo-mania che esalta la texture della pietra nobile; il tribal che si rifà all’etnico e lo riattualizza; il neo-folk che mixa i pattern della tradizione popolare, dall’esuberanza gitana al fantasy scandinavo; l’orientale con le sue suggestioni tra Cina e Sol Levante; il gipsy che rielabora il mood gitano; l’ultrapattern con i suoi giochi grafici e per finire un reloaded che si ispira all’arte: dai quadri ai film, dalle vestigia classiche a un’architettura storica, per creare progetti tra realtà e artificio.

Idee di design che tramontano

Come ogni anno, le tendenze, le mode e ciò che In e Out nel mondo del design come in ogni altro settore artistico, vedono una piccola rivoluzione. Alcune cose tramontano, altre invece si impongono. Che siano influencer a dettare il ritmo e la direzione dei cambiamenti, oppure la grande massa di clienti e utenti, poco importa. Di sicuro anche nel mondo dell’arredamento ci sono tendenze che scompariranno e altre che invece vorranno imporsi. Vediamo quali sono le tre idee di design Out.

  1. Mobili antichi dello stesso periodo. Smetterà di essere di tendenza l’idea di avere un arredamento composto esclusivamente da pezzi d’antiquariato appartenenti allo stesso periodo storico o allo stesso stile artistico. L’idea di un’unica tipologia di mobili e complementi lascerà il passo alla fusione di stili e oggetti differenti in un unico sistema funzionale.
  2. Addio ai mobili giganti. Mobili di grandi dimensioni lasceranno posto a complementi d’arredo e mobilio più contenuto. Lo spazio è una risorsa importante e quindi deve essere usato in modo ragionato. I mobili “giganteschi” come i divani a cinque posti, le grandi tavolate, le librerie monumentali sono molto poco efficienti e sempre più “grossolane” nell’aspetto, almeno secondo una tendenza che va affermandosi. Molto meglio mobili di dimensioni più contenuti.
  3. Il tramonto del metallo freddo. Cromature e metallo lucido a vista anche se fanno tanto “look industrial” tenderanno a scomparire dalla proposte di arredatore e interior designer interessati a creare qualcosa di tendenza. Al loro posto metalli caldi e splendenti, come bronzo e oro, rassicuranti, intimi e romantici.

Colori tendenze 2017

Per il 2017 dimenticate l’abbinamento, visto e rivisto negli ultimi anni, black & white seppur intramontabile. Si faranno spazio ai colori che richiameranno le tonalità tipiche della terra, della natura che ci circonda. Quindi SI al cachi, al verde (nelle sue varianti e sfaccettature), al tortora ed ecrù, all’arancio (nei toni tipici di un tramonto di fine estate), all’azzurro cielo, ai colori della terra (dal rosso al marrone).

Gli arredi verranno scelti per essere sobri e di tonalità neutre, e saranno solo alcuni elementi a conferire macchie di colore all’ambiente. Tuttavia persisterà il total white, protagonista indiscusso dell’ultimo decennio. Entrano in auge le stampe geometriche, in stile anni ’60 -’70.

Ma a farla da padrone saranno le trame floreali, alle quali si sono rivolti anche i più grandi stilisti di moda al mondo, a dimostrazione che l’industria fashion e quella del design vanno spesso a braccetto

Materiali e tessuti tendenze 2017

Ovviamente i materiali e tessuti andranno scelti a seconda della loro destinazione / ambiente di casa. Per quanto concerne i materiali, anche qui, come per i colori, si farà riferimento alla natura, prediligendo così pietre naturali per rivestimenti e pavimenti. 

Le pietre naturali conservano una bellezza senza tempo, ma oltre al fascino di esistere da milioni di anni hanno caratteristiche di resistenza, compattezza e durata che le rendono superiori ai prodotti di fabbrica. Alle pietre verrà accostato il legno, per mensole e complementi di arredo, ma sarà molto utilizzata anche la pelle, per le sedute (divani, sedie e poltrone).

Per il 2017 persisterà lo stile d’arredo minimal, entrato in voga ormai da qualche anno. Il minimalismo rinuncia ai fronzoli e talvolta anche alle decorazioni, per lasciare letteralmente spazio, in tutti i sensi. Spazio per guardare, spazio per “avere spazio”, per essere liberi, di muoversi, di respirare, di osservare, di avere luce. Di gran tendenza anche lo stile industriale e vintage e shabby chic

0 comments
Post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.