Parquet o grès porcellanato? Pregi e difetti

Enrico Evangelisti on 06/12/2016

Parquet o grès porcellanato? Ecco i loro pregi e difetti.

Ristrutturare o costruire da zero la propria casa è un passo importante nella vita di qualsiasi famiglia e per questo vorremmo che fosse tutto studiato, progettato e realizzato con la massima attenzione in ogni dettagli.

Uno dei momenti più importanti è quello della scelta del pavimento, perché le possibilità sono tantissime e ciascuna con la sua particolarità.

Il grès porcellanato

Il grès è un materiale totalmente rivoluzionario, il pavimento del futuro. Una delle sue principali caratteristiche è quella di riuscire ad imitare i pavimenti di altri materiali quali la pietra, il marmo o il legno in modo assolutamente verosimile. L’alto valore estetico, dunque, è fuori discussione, ma anche in quanto a praticità, il grès si dimostra un buon prodotto, seppur con i suoi pregi e difetti.

Il tallone di Achille di questo tipo di superficie è infatti l’isolamento acustico, poiché per sua natura il grès non riesce ad isolare suoni e rumori provenienti dall’esterno. Un altro problema parziale può essere quello della poca conducibilità termica, poiché si traduce sì in una scarsa diffusione del calore, ma anche in una minore penetrazione del freddo all’interno dell’ambiente domestico.

Tra i vantaggi pratici possiamo invece annoverare l’elevata resistenza agli urti, all’umidità ed alle abrasioni, caratteristica dovuta all’elevata temperatura di cottura, che supera i milleduecento gradi. La resistenza agli agenti chimici, inoltre, rende la manutenzione e la pulizia molto più agevoli rispetto ai suoi diretti concorrenti, tra i quali proprio il parquet. Il prezzo assolutamente competitivo.

Il parquet

La storia del pavimento in legno per eccellenza è molto nobile, il che è sicuramente dovuto alla tecnica raffinata che occorre per produrre questo tipo di pavimentazione. Le differenze con il grès porcellanato sono molto evidenti: innanzitutto il parquet ha tra le sue principali caratteristiche il buon livello di isolamento acustico e di conducibilità termica, ma soprattutto, è una superficie molto delicata, che richiede grande attenzione anche nei piccoli gesti della vita quotidiana: anche l’urto più banale potrebbe danneggiare seriamente il pavimento, i cui costi di riparazione sono elevatissimi. Perfino la pulizia diventa un procedimento da svolgere con cura, visto che a lungo andare anche una normale scopa dalle setole particolarmente dure rischia di graffiare il legno. Oltre a questo, il costo stesso del materiale è di gran lunga maggiore rispetto a quello del grès porcellanato.

Ma ci sono diversi motivi per preferirlo al gres porcellanato effetto legno

  1. Il legno è un materiale naturale e per questo vivo, che si modifica con il passare del tempo e che diventa sempre più bello man mano che viene vissuto. I normali segni dell’utilizzo e dell’usura, infatti, rendono i pavimenti in legno ancora  più affascinanti.
  2. La naturalità del materiale dona percezioni sensoriali ineguagliabili: ha venature, contrasti cromatici, porosità, profumo ed ha una calda e percettibile sensazione tattile.
  3. Il legno è un materiale naturale ma resistente: a differenza della ceramica, che regge poco gli urti e si rompe facilmente, il legno si piega ma non si spezza. Inoltre l’effetto di una piastrella sbeccata rispetto ad un parquet vissuto non regge il paragone.
  4. Con il passare del tempo, il legno continua a vivere e ad adattarsi all’ambiente che lo circonda, modificando naturalmente i suoi colori e le sue tonalità, assumendone altre più calde e intense che generano sfumature sempre uniche.
  5. I pavimenti in legno sono molto isolanti sia dal punto di vista acustico sia dal punto di vista termico, proprio per questo il legno è caldo d’inverno e fresco d’estate.
  6. Camminare a piedi scalzi in casa su una superficie confortevole ed elastica come il legno, magari spazzolato, risulta importante anche per la salute… è una vera terapia!
  7. Il legno è un materiale naturale che può essere posato e verniciato con materiali ecosostenibili come oli e cere.
  8. I pavimenti in legno possono essere verniciati e posati in moltissimi modi diversi, per dare vita a combinazioni ogni volta diverse e completamente personalizzabili in base ai desideri. Inoltre la personalizzazione stessa del prodotto, rispetto ad una piastrella, è unica: come in un atelier, si possono creare pavimenti in legno su misura.
  9. Il parquet può essere fornito anche in formati di grandi dimensioni con tavole che possono arrivare fino ai 3 metri, mentre le piastrelle di gres porcellanato possono essere uguali alle doghe di legno solo se corte o di media lunghezza.
  10. Il pavimento non è una cosa che si cambia ogni giorno, anzi, dovrebbe durare per tutta la vita. Proprio per questo il legno è un rivestimento che non risente delle mode e che non stanca mai.

Da che mondo è mondo, si imita ciò che è bello e non si può avere. Ma la copia  è risaputo non potrà mai essere come l’originale. Qualcuno è ancora convinto che il gres porcellanato effetto legno sia una valida alternativa al parquet?

01 comments
  1. Sono perfettamente d’accordo con questo articolo. Spiegazione eccellente.

Post a comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.